IL QUADERNO DI Raquel Chamorro

IL QUADERNO DI Raquel Chamorro

Raquel Chamorro López-Montes - Estudio Raquel Chamorro - Madrid

Millesime Madrid 2013, Bodegas Loranque, Alloggio unifamiliare di 4 piani, Alloggio a Pozuelo, Palazzo in stile francese in paese arabo, Palazzo signorile nel Barrio de Salamanca.

1 – Chi è Raquel Chamorro?

Una persona con un instancabile desiderio di sapere, studiare e poi poterlo esprimere a modo suo.

2 – Quando ha scoperto di voler diventare arredatrice di interni?

Non ricordo… ho iniziato a studiare arte e tutte le facoltà e master sono stati orientati allo stesso fine.

3 – Un punto di riferimento nell’arredamento d’interni…

Lo parlerei più di epoche e stili: Luigi XV, Sheraton, Biedermeier…. dai quali ho preso molto… mi sembra quasi impossibile innovare senza conoscere il passato.

4 – Se non fosse arredatrice di interni si sarebbe dedicata a?

Qualsiasi altra attività artistica, perché mi appassionano tutte.

5 – Un difetto e una virtù.

Ossessione per il raggiungimento della “perfezione”… essere molto più tollerante con gli altri che con me stessa.

6 – Come è casa sua?

Una casa con spazi aperti… molto eclettica.

7 – La domenica è il giorno per…

Andare a messa, aperitivo, pranzo, mostre, cinema… sempre in famiglia.

8 – Un luogo dove cercare l’ispirazione.

L’ispirazione non si cerca mai… ti riempi di bellezza attraverso l’opera, pittura, scultura, viaggi, moda, antiquari… e quando meno te l’aspetti, arriva!

9 – Qual è l’ultimo libro che ha letto?

Vento dell’Est e tutte le sere letture di architettura, design, arti minori…

10 – Tra 15 anni…

Continuare a trasmettere entusiasmo e magia attraverso i miei spazi.

11 – Quando pensa all’arredamento d’interni o al design le viene in mente…

Volumetrie, gamme cromatiche e materiali nuovi.

12 – Matita o computer?

Penna a sfera! Ho i migliori infografici…

13 – Come definirebbe il suo lavoro?

Pulito ma caldo, alla ricerca dell’equilibrio e dell’armonia. Simbiosi tra tradizione e innovazione.

14 – Un progetto che le piacerebbe fare.

L’hotel a 6 stelle e l’ambientazione di tutte le scenografie di un film. Entrambi li inizio nel 2014.

15 – La sua opinione sull’arredamento d’interni spagnolo.

Abbiamo grandi professionisti ma non si internazionalizzano sufficientemente.

16 – Come si può mantenere uno stile proprio soddisfacendo le esigenze dei clienti?

Non sono escludenti… si danno la mano. I clienti conoscono perfettamente il mio stile.

17 – Nel suo lavoro, cosa le riesce meglio e cosa le risulta più faticoso?

Creare, cercare il filo conduttore, il leitmotiv, entusiasmare. Odio parlare di numeri.

18 – La sua ricetta per il successo.

L’empatia, un buon bagaglio culturale ed essere aggiornati in una professione che è del tutto multidisciplinare.

19 – Qual è il ruolo dei prodotti naturali nei suoi progetti?

È molto importante; praticamente sono sempre presenti.

20 – Il suo prodotto preferito di L’Antic Colonial è…

Lavabo Phuket, Bioprot, sia nella versione Brown Stone che Grey Stone.

Inviare un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Would you
like us
to inspire your
interior space?

 Professional Individual