IL QUADERNO DI Fran Silvestre

Fran Silvestre - Fran Silvestre Arquitectos - Valencia

Casa del acantilado; Casa del Atrio; Torre Eólica; Casa en la ladera de un castillo…

1 – Chi è Fran Silvestre?

In sostanza, le persone sono l’essenza di ciò che fanno.

2 – Quando ha scoperto di voler diventare architetto?

Il mio interesse per l’architettura è nato quando ero bambino. Mi piacevano molto i lavori creativi, ma anche la scienza. Probabilmente, è stata proprio questa combinazione a farmi prendere la strada dell’architettura.

3 – Un maestro dell’architettura?

La più grande maestra è sempre la natura. Tuttavia, se dovessi citare un nome sarebbe quello dell’architetto Álvaro Siza.

4 – Se non fosse diventato architetto che lavoro avrebbe fatto?

Avrei svolto un’altra professione creativa, ma sempre con la stessa intensità.

5 – Un difetto e una virtù.

La pazienza è il mio peggior difetto e la mia più grande virtù.

6 – Come è la Sua casa?

Vivo nel palazzo più piccolo del mondo.

7 – La domenica è la giornata da dedicare a …

Dipende. Tutte le domeniche sono diverse.

8 – Un posto in cui cercare ispirazione?

Preferisco fare per pensare.

9 – L’ultimo libro che ha letto?

“Saggio sulla lucidità” di Saramago.

10 – Come si vede tra 15 anni?

Lo studio sta crescendo a un ritmo molto buono. Negli ultimi anni abbiamo iniziato a lavorare oltre i confini della nostra città e del nostro Paese. Addirittura cominciamo ad avere progetti da realizzare in altri continenti. Ci piace molto questa crescita a un ritmo tranquillo.

11 – Quando pensa all’architettura cosa Le viene in mente?

Più che pensieri ho sensazioni.

12 – Matita o PC?

Tutti e due.

13 – Come definirebbe il Suo lavoro?

Come un atteggiamento. È Il modo in cui facciamo le cose a definire quello che facciamo.

14 – Un progetto che Le piacerebbe realizzare?

Forse mi piacerebbe sperimentare l’architettura in climi estremi.

15 – Cosa ne pensa del design spagnolo?

Credo che sia una gran potenza.

16 – Come riesce a mantenere un Suo stile, pur soddisfacendo le esigenze dei Suoi clienti?

Non ho in mente uno stile in concreto, questo ha più a che vedere con la calligrafia. Ciò che veramente importa è il contenuto del testo che prende corpo grazie al dialogo con il cliente.

17 – In architettura, cosa Le riesce meglio e cosa Le richiede più fatica?

Trasformarla in realtà. In fondo, sono la stessa cosa.

19 – Il segreto del Suo successo?

Preferisco la soddisfazione al successo. Il segreto è amare quello che si fa e circondarsi di persone che abbiano gli stessi valori.

20 – nei Suoi progetti Che ruolo spetta ai prodotti naturali?

Ci piace che i materiali siano naturali e autentici.

21 – Il Suo prodotto stella di L’Antic Colonial?

Il marmo bianco Athenas.

Inviare un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Would you
like us
to inspire your
interior space?

 Professional Individual