Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Gallardo Llopis Arquitectos

Bajo el cielo azul | BLS

Valencia, Spain

Il progetto mira a potenziare le condizioni dell’alloggio con doppio orientamento. A livello schematico viene immaginato come un elemento longitudinale che si apre sulle sue due facciate favorendo una comunicazione visiva tra entrambe. Questa comunicazione avviene per fasi o stadi, ed è gerarchizzata tramite elementi mobili che consentono diverse configurazioni.

Gallardo Llopis Arquitectos

LUCE | Inondare di luce naturale
Fin dall’inizio si cerca di massimizzare la luce naturale nell’alloggio, per cui lo spazio continuo a piano terra con la cucina, il salone e il terrazzo a nord-est costituiscono un elemento unico. Tutto ciò porta ad una migliore illuminazione dello spazio poiché la luce naturale del mattino entra dal terrazzo e quella del pomeriggio dalla cucina e dalla sua facciata sud-ovest.
Una serie di pannelli mobili consentono diverse posizioni a seconda della posizione per dotare di maggiore o minore intimità la cucina rispetto alla sala. Quest’ultima ha uno spazio visivo prolungato grazie alla
terrazza annessa in cui si trova un soggiorno esterno che consente di dotare di maggiore luminosità la sala.

FLESSIBILITÀ | Spazi polivalenti
Il progetto propone degli spazi flessibili e polivalenti a seconda delle esigenze dell’alloggio in ogni situazione. Per questo l’alloggio viene configurato in modo libero, e al primo piano il centro organizzativo e distributore dei locali adiacenti è lo spazio dei giochi.
In entrambe le camere da letto prevalgono le vedute e l’orientamento sud-ovest, per cui sono spazi pieni di luce. La camera da letto principale è concepita come uno spazio fortemente collegato con l’esterno, caratterizzato dalle vedute e dall’azzurro del cielo che penetrano nel locale. Si immagina uno spazio in cui andare a letto guardando le stelle, per poi risvegliarsi sotto il blu del cielo.
All’altro lato del piano è disponibile uno spazio polivalente che può essere inizialmente dedicato a una palestra e, successivamente, a una camera da letto aggiuntiva.
Con questo si ottiene che entri la luce sulla scala e, pertanto, a piano terra attraverso i lucernari.

Foto: FERNANDO ALDA

Would you
like us
to inspire your
interior space?

 Professional Individual